Archivio della categoria: Liberty New York

ART IS LOVE

The importance of a poetic act, the importance of implementing the love for your ideas.

ART IS LOVE - SICILY

ART IS LOVE

That love which is needed to shake everybody’s soul, because we are divinely so: colured individuals who influence the global vision, the divine vision.

ART IS LOVE

 Thus, only being together and whirling dizzily, we create Light

ART IS LOVE

Photo Marialaura Ontario – Collaboration Ottavio d’oTs – Project Claudio Arezzo di Trifiletti – Painting: Il Divino “316-2010”

ART IS LOVE

Catania – Giovedì 22 marzo ore 18.30 – BENE MERENTIBUS

Giornata mondiale dedicata ad un bene insostituibile: l’Acqua, all’interno dello Spazio Fluido in Viale XX Settembre 28, in contemporanea all’esposizione delle ultime opere di Claudio Arezzo di Trifiletti, verrà presentato il progetto “Italy needs love”, sequenze di immagini volte a creare un documentario artistico o a comporre un corto subliminale, il cui fine è scrutare le opere nei particolari del patrimonio culturale del nostro paese

TIMES SQUARE

TIMES SQUARE

– a commentary by Nicholas B. Daddazio 12 April 2007 New York City
“I want you to step all over my canvas; wipe your dirty shoes on it! Please…” Claudio Arezzo di Trifiletti, the native son of Catania, Sicily, says this in Italian, though, to passersby on 34th Street, or Canal Street, or Park Avenue, or Wall Street, or the Brooklyn Bridge, or one of thirty other locations in New York City. He likes to prepare all of his canvases with the ” Imprints of ‘energy’ ” from a particular location before he actually paints his vision in the moment over the traffic-splotched footprints on the onceclean canvases. In a two-month sojourn he completed thirty paintings that are now on exhibit in one of the most energetic, famous building in the world: The Empire State Building. Like a beacon, his IMPRINTS exhibit looks out of the 36th Floor windows at all the different locations embedded and hidden in each painting.

TIMES SQUARE

Transcending reality are figures and lines corresponding to a nexus in mind to be re-interpreted by brush and paint the pull of the canvas. Look closely and you will see human-like images dancing, ascending, arising, as though in a dream or shadows flickering intensely on city walls and trains. There is always movement. There is always color. There is always the hidden presence of the invisible imprints. Walking through the maze-like exhibit during daylight is exhilarating and overwhelming because of its intense beauty, meaning, and flow. At night, after the sun has set, the city is transformed into a carpet of flickering lights in the darkness of outer space. IMPRINTS is transformed as well into a mystical visual experience like watching shadows dancing alongside ancient cave drawings. Each canvas has a life of its own that began when the “world” pressed its energy into the fibers that eventually gave birth to a new artistic creation. Taking this concept one step further, three canvases reflect the energy of a sculptor, a dancer, and an artist who paints labyrinths. The sculptor created a giant necktie from an old, dirty, paint-stained cotton drop cloth. The dancer performed a choreographed dance on top of the stretched-out canvas. And, the artists who painted the labyrinth did so while on location on a busy New York City street. It is very difficult not to feel an unbroken, invisible connection between each painting as you wander through this magnificent exhibit, which is in one of the most important intersections on the face of our planet and in one of the most majestic buildings in the world.

SPRING IN NEW YORK

SPRING IN NEW YORK

THE WORLD DEPENDS ON A FLAME LODGING IN EACH OF US.

SPRING IN NEW YORK

To the Well Deserving

La svolta è interiore rivolta

La svolta è interiore rivolta

God Wants To

171 Voglia di Dio

171 Voglia di Dio

Ero un figlio della notte, dopo vari imprevisti, grandi Insegnamenti di Vita, decisi di uscire fuori da quel contesto dove io rappresentavo il proprietario del Club House più alternativo “Clone Zone” : migliaia di presenze con chiusura all’alba. Avevo molte sale da gioco, e spendevo tutto in maniera poco creativa, ero molto nervoso, e fingevo di essere felice. Volevo cambiare aprendo un ristorante vegetariano, quindi cercai di capire bene la cultura indiana, da quel momento cambiai radicalmente il mio percorso, ora dipingo, creo, e cerco di lasciare un vero utile a chi verrà dopo di me.

Underground Artist “Classe 1975”

desire to fly  "claudio arezzo di trifiletti 2011"

desire to fly  

 the planet calls for respect "claudio arezzo di trifiletti 2011"

the planet calls for respect  

As if Etna, the sea, the sky, were the source, the homeland of Art which makes me the voyager of my time.

find a solution "claudio arezzo di trifiletti 2011"

find a solution  

 white or black "claudio arezzo di trifiletti 2011"

white or black  

water art "claudio arezzo di trifiletti 2011"

water art  

I thank all the Artists in the World

Idiolatria: Uomini innalzano una lamiera cercando di richiamare l’attenzione del cielo. Idols worshipping: Men raise a tin can towards the sky in the hope of catching its attention.

 to worship idols "claudio arezzo di trifiletti 2010"

 

Parole al vento: Parlare con persone senza orecchie, parole apparentemente sprecate, che nella speranza fanno fiorire il cielo. Words to the wind: Talking to people without ears, words gone to waste, a hope that might flourish the sky.

 words to the wind "claudio arezzo di trifiletti 2010"

words to the wind

Symbols, images, continuous reflections, moments that fluctuate over time, words thet open and words that close, breaths which meet in a heartbeat, amplifying the presence standing before the Door, in front of the panorama of all dimensions. Sounds without commas or full stops, absorbing the way ahead, predestined from the first breath of the note, at the achievement of their performance on a stage where everything is present, although not immediately visible, like a plant within a seed, like the life within a glance.

I do not speak english, I speak with gestures.

Dentro la rete: Internet sembra essere una strada veloce, dove tutti si incontrano, possono scambiare, unire forze, la comunicazione cambia. In the net: Internet is a fast lane where everyone can meet, share, join forces. Communication is changing.

in the net "claudio arezzo di trifiletti 2010"

in the net

Centro??? : Ricerca Neutrino Energia – L’uomo prende responsabilità dell’inimmaginabile. Center:  Neutrino Energy Research – Man takes responsibility of the unimaginable.

center ???  "claudio arezzo di trifiletti 2010"

center ???

In paradiso non si beve champagne: L’uomo che si dimentica di consacrare ogni beneficio terreno, vede il paradiso come un piacere materiale, nel mistero il passaggio è un dono dello spirito, niente di materiale può essere trasferito, nudo è l’ingresso. Champagne is not drunk in paradise: The man who forgets to consecrate every earthly benefit and considers paradise as a material pleasure. The passage to the afterlife is a gift of the spirit, nothing material can go through. The entry is naked.

champagne is not drunk in paradise  "claudio arezzo di trifiletti 2010"

champagne is not drunk in paradise

INSTALLAZIONI USO E RIUSO e UNITA’

la società frutto dei media "claudio arezzo di trifiletti 2005"

la società frutto dei media “2005”

come una volta "claudio arezzo di trifiletti 2005"

come una volta “2005”

Catania 26 – 02 – 2010 – ore 03.06: Tutto ciò che ci circonda ha uno schema ben preciso nel nostro passaggio, a volte basta accorgersi di ciò che apparentemente non ci guarda per sentire la sua voce e vedere il suo racconto, io faccio questo. Raccolgo anche il legnetto più insignificante, a volte anche dai rifiuti scorgo storia, sento ancora il bisogno di vivere.
Chi lo ha detto che nella materia non c’è Vita, a mio avviso è importante andare oltre ciò che riconosciamo, in questo modo è possibile varcare nuove conoscenze, che contribuiscono su più fronti alla salvaguardia del Pianeta.

ad ogni azione corrisponde una reazione "claudio arezzo di trifiletti 2009"

ad ogni azione corrisponde una reazione “2009”

Il sentimento in tasca "claudio arezzo di trifiletti 2008"

Il sentimento in tasca “2008”

la fratellanza salverà il mondo "claudio arezzo di trifiletti 2009"

la fratellanza salverà il mondo “2009”

CONTEMPORARY ART

roma - piazza di spagna

roma – piazza di spagna

Io non parlo inglese. Parlo coi gesti.

A Claudio Arezzo di Trifiletti non occorre conoscere una lingua specifica.
Non servono curriculum onorevoli o master di prestigio per far risaltare la propria essenza e contaminare chi lo circonda o ne osserva il talento. A lui basta il linguaggio dell’anima. Quell’idioma interiore e primordiale che, nei meandri dello spirito, necessita di spazi estesi per trasformarsi in gesti e irradiare energia.

abu dhabi - madinat zoyed

abu dhabi – madinat zoyed

Sapersi ascoltare e mettere in pratica è il credo di pochi. Una responsabilità per sé stessi e per gli altri da non sottovalutare. Un atto d’amore, un impegno, una necessità. Sapersi ascoltare e mettere in pratica non è il credo di Claudio Arezzo di Trifiletti, è la sua ragione d’esistere.
E forse lo è sempre stato, sin da bambino, da quando ha cominciato a scarabocchiare le prime tele.

cairo - ataba

cairo – ataba

Parlare coi gesti assume un significato più ampio di quello letterario.
Costituisce gesto accendere una candela in segno di costernazione o donare un abbraccio al prossimo senza alcun fine. Costituisce gesto raccogliere oggetti per strada e rendere omaggio all’umanità creando un’opera praticamente dal nulla, o ancora intingere il pennello su una tavolozza, scegliere un colore senza troppo badare alla fedeltà della sfumatura, lasciandosi trasportare dai movimenti del cuore, trascurando qualunque tipo di immagine prefissata.

amsterdam - singel centrum

amsterdam – singel centrum

Claudio Arezzo di Trifiletti parla coi gesti: impronte, installazioni, azioni, scritti. Il risultato è la sua arte. In un mondo in cui l’Anima perde peso, consistenza, diventa biodegradabile ed esaurisce la propria forza, l’impegno di un artista diviene meccanismo essenziale per olearne gli ingranaggi obsoleti, bloccati da una società robotizzata che attribuisce importanza ad inutili necessità. Essere artisti significa sporcarsi le mani, la pelle, i vestiti.
Significa anche accantonare pennelli e colori per mettersi al servizio degli altri, con ciò che si ha a disposizione. Il viaggio è svegliare menti assopite vittime di un sistema corrotto. La meta è il bene dell’uomo. La vicinanza col prossimo. La pace tra i popoli. Il rispetto delle disuguaglianze.

amsterdam - grimburgwal

amsterdam – grimburgwal

Prima dell’artista, c’è l’uomo. Prima di Claudio Arezzo di Trifiletti, c’è Claudio. Il suo talento, lo spessore artistico, le opere, non sono nient’altro che una semplice equazione. La diretta conseguenza della persona meravigliosa che è. Esistono silenzi che comunicano più di mille parole. La prima volta che lo incontrai disse poco a voce, ma parlò abbastanza. I nostri cuori strinsero un patto senza conoscersi. In segreto mi donò amicizia e fratellanza. E a lui devo molto.

etnapolis -150 unità d'italia

etnapolis -150 unità d’italia

Quanti di voi sono pronti a mettersi a servizio degli altri? Iniziate accogliendo chi si mette a servizio di voi. Se si vogliono eliminare le barriere, dobbiamo pensare che siamo tutti molto vicini.

Francesco Russo