cosmic space

Lascia stare il sapone, entra dentro la fiamma nella goccia.

hope
hope

Sono sicuro che il prossimo governo, trovi semi di cedimento nella colata di cemento. Sono certo che il politico di domani, porti in mano una bandiera con dentro tutte le mani. Sogno un mondo senza veleno, perché le prigioni non siano coltivazioni, e gli ortaggi non profumino di violazioni. Il mondo cambia, trasforma, contagia, non è il virus il problema, ma è l’emblema di un risveglio. Cosmico è il giorno e la notte, non una nazione, ma l’intera popolazione allo stretto, per necessità di un cosiddetto organo di controllo. Alberi sono la salvezza, alfabeto del Padre dei padri, induce sospetto venerarli, mentre loro osano tagliarli. La cosa più giusta sarebbe rimediare, ma a loro interessa solo mangiare.

Seal

La mia voce è piccola, davvero piccola, e ogni giorno, è un giorno in più. World Needs Love

La macchina del futuro, sarà così lenta, da ritrovarci il tempo.

alphabet

In tempi non sospetti ho sentito realizzare questo alfabeto, che solo forse i più piccini potranno decifrare.

Hope

Verrà il vento, solleverà le polveri, i topi si rintaneranno, gli uccelli voleranno in alto, le tartarughe si chiuderanno in casa, e l’uomo scriverà un altro hashtag.

Union

Lascio sempre una candela accesa in protezione, la sera dopo il tramonto la posiziono al centro del tavolo, ci prego attraverso, poi quando vado a letto spengo tutte le luci, meno quella reale, mi addormento, mi sento a casa. Il dono la mattina di una spremuta d’arancia, l’odore della buccia che arde sotto la caffettiera, il matrimonio del riso col frumento.

appeal

SPAZIO UNO

Mi sono pervenuti numerosi alberi che necessitano libertà, sembra quasi debba pregare per avviare questo progetto. Per me resta la risposta più adeguata al rimboschimento planetario. Immagino vallate di Ficus, strade popolate da Yucche, è incredibile quante varietà di pregio si possiedono in case, cortili, bar, che messe a dimora potrebbero davvero raccontare una storia che unirebbe tutti per una causa, il futuro. Non faccio politica, anche se molti contemporanei di oggi sono i compagni di ieri, e vi assicuro che ancora non capisco perché tutte queste remore. Ripeto il clima, la natura chiede ascolto, e non mi stancherò di mettermi in gioco, per me non è una passeggiata, non ho una famiglia che mi sponsorizza, e vivere d’arte specie quando la finanza e vari servizi hanno compreso il potere che ne deriva, molti giochi sono diventati sleali, protagonisti di vanità e passerelle. Sogno quanto prima trasferirmi in campagna, magari tornare in India, o riabbracciare New York, senza dubbio quando sarà, l’intera collezione “imprints of peace”, mi piacerebbe affidarla ad una scuola, magari i bambini potrebbero scorgere un velo di verità in più riguardo questo presente. Vi voglio bene a tutti

One square meter of wood

Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare. (Andy Warhol)

Piccole idee manifestano nel silenzio delle montagne.

Non è quanto si dona a rendere una persona migliore, ma il rapporto tra il dono e le proprie possibilità. Chi dona tutto (per quanto sia poco) è migliore di chi dona una parte. (Marco 12,24)

The Garden inside the garden

C’è un nuovo mondo davanti ai tuoi occhi!
Chiunque attraversi il nostro cammino ha un messaggio per noi… Altrimenti avrebbe scelto un’altra strada o se ne sarebbe già andato. Nulla avviene per caso è il principio di ogni illuminazione. Chi ha orecchie per udire saprà cogliere. Ciascuno per parte sua nel medesimo flusso dell’esistenza evolutiva. (La profezia di Celestino)

Non cerco attenzioni, comunico quello che sento.

Thinker of this world Art poses a question: Finding a Solution. Authentic angles, the natural essence stripped of the artifact.

Green Christmas

Primavera, mare accoglie, terra rinasce. Pietra, memoria, folte radici, voci, vicoli. Foglie vento passeggia. Nuova realtà incontra assemblea. Pensiero futuro presente.

Verde Natale
Verde Natale