forest in bloom

Che la pietra possa proteggerci da coloro che desiderano l’anima in vetro.

respira arte catania giuseppe hopper iuvara
respira arte catania 2013 giuseppe hopper iuvara

Stop

Connessione frasi nel mondo, speranza in rete, odore di libertà. Gli alberi sono antenne, più ne tagliano, bruciano, più potenziano il virus. Ogni albero, montagna, mare, ogni parte di questo pianeta che brucia, ogni guerra, ogni crimine che viene commesso, è una crocifissione. Che l’uomo armato possa convertirsi, che nessuno si permetti, che non venga permesso più questo crimine assoluto di tagliare alberi, custodiscono il nostro presente. Chi tace acconsente.

quantum geometry

Non vedete l’ora di tornare alla normalità, credo davvero che voi non siete normali. Il problema non è la televisione, il problema è quello che sta dentro la televisione. Ci ridurremo a leggere l’urina visto la bassezza di ciò che viene scritto. La leggerezza del peso. A Natale se non ci si attiva per salvaguardare l’albero, non ci saranno maschere a Carnevale. Più fili, meno onde, più pannelli meno fili, più connessi meno inquinamento. Tornare a coltivare la terra attraverso l’animo umano, immergersi nel disegno della natura, geometria in evoluzione, ombelico del mondo chiede ascolto. Il denaro ha falciato da tempo coscienze di ogni tipo. Chi lavora la terra è il colmo, ma abusa del terreno, una minoranza molto rara, continua a rispettare questo dono. Agricoltura Quantica

coffeepot

Ci sono le tazzine vicino ai cucchiaini, ora faccio la spiata alla caffettiera, così poi vedono.  Comunque a parte gli scherzi, ho sentito dire al sale, che non vede l’ora di tornare a mare, prudentemente lo zucchero invece delirava che ci voleva quello fatto di canna, poi al consiglio è intervenuto il pentolino invitando l’assembramento a tornare ai propri ripostigli, ho sentito dire che canteranno dai cassetti. C’è da spaventarsi se contagiano le forchette, i coltelli, anche perché già molti cucchiai sono arruolati nel nuovo ordine della Nutella, e appena arriva il pane, davvero scende un silenzio comunale. Bisogna stare allerta con questa cucina.

slow

Credo sia giunto il momento, basta ripetitori, stop. Ogni condominio in futuro ne sarà responsabile, basta ipocrisia. Ricominciamo dalla terra. Dalla Sicilia è tutto.

cosmic space

Lascia stare il sapone, entra dentro la fiamma nella goccia.

hope
hope

Sono sicuro che il prossimo governo, trovi semi di cedimento nella colata di cemento. Sono certo che il politico di domani, porti in mano una bandiera con dentro tutte le mani. Sogno un mondo senza veleno, perché le prigioni non siano coltivazioni, e gli ortaggi non profumino di violazioni. Il mondo cambia, trasforma, contagia, non è il virus il problema, ma è l’emblema di un risveglio. Cosmico è il giorno e la notte, non una nazione, ma l’intera popolazione allo stretto, per necessità di un cosiddetto organo di controllo. Alberi sono la salvezza, alfabeto del Padre dei padri, induce sospetto venerarli, mentre loro osano tagliarli. La cosa più giusta sarebbe rimediare, ma a loro interessa solo mangiare.

Seal

La mia voce è piccola, davvero piccola, e ogni giorno, è un giorno in più. World Needs Love

La macchina del futuro, sarà così lenta, da ritrovarci il tempo.

alphabet

In tempi non sospetti ho sentito realizzare questo alfabeto, che solo forse i più piccini potranno decifrare.

Hope

Verrà il vento, solleverà le polveri, i topi si rintaneranno, gli uccelli voleranno in alto, le tartarughe si chiuderanno in casa, e l’uomo scriverà un altro hashtag.

Union

Lascio sempre una candela accesa in protezione, la sera dopo il tramonto la posiziono al centro del tavolo, ci prego attraverso, poi quando vado a letto spengo tutte le luci, meno quella reale, mi addormento, mi sento a casa. Il dono la mattina di una spremuta d’arancia, l’odore della buccia che arde sotto la caffettiera, il matrimonio del riso col frumento.